giovedì 23 ottobre 2008

Due parole sulle paste sintetiche

Il materiale che utilizzo per creare la maggior parte dei miei bijoux è il FIMO Soft, una pasta sintetica modellabile e termoindurente, detta anche argilla polimerica (dall'inglese Polymer Clay), anche se in realtà il materiale non è un tipo di argilla ma piuttosto di plastica. Viene venduta in panetti già colorati ed è possibile modellarla con le mani e vari attrezzi, mischiare i vari colori tra di loro, ecc. Dopo la modellazione la pasta viene cotta in forno atemperature attorno ai 110°C, durante la cottura si indurisce irreversibilmente, diventanto rigida e anche piuttosto resistente. E' circa un anno che ho scoperto questo materiale e me ne sono innamorata! E' molto versatile ed è l'ideale per creare perle, ciodoli, piccole miniature e moltissime altre cose, inoltre è resistente e durevole nel tempo.
In Italia le paste sintetiche termoindurenti più diffuse sono il FIMO Soft (che è quella che uso) e il Cernit, ma so che ce ne sono molti altri tipi, come per esempio il Kato Clay, o il Premo! Sculpey.

1 commento:

Cose sfiziose di Giuly ha detto...

Molto carino il blog, Lucertolina , e bellissime le collane, tutte :)
baciotti da Giuly